Chiesa di Santa Cristina

Stampa

Fondata nel IX secolo col nome di Chiesa di San Bartolomeo Oltrarno (intorno alla quale si formò il nucleo primitivo dell’insediamento sud della città) cambiò nome nel 1028 quando vi arrivarono le reliquie di Santa Cristina. La struttura iniziale comprendeva un portico al pianterreno ed un ambiente al di sotto del campanile affittato come bottega. Distrutta nel 1115 da un’alluvione e subito dopo ricostruita nel 1118, dell’edificio medievale restano oggi soltanto le strutture absidali esterne dell’ordine inferiore, databili al X-XI secolo. Le forme attuali, a navata unica coperta da tetto a capanna e completamente intonacata, risalgono al restauro del 1816 su progetto di Francesco Riccetti, cui si deve anche il campanile. L’interno conserva: una  tavola con Madonna col Bambino  del XIV secolo, la tela di Santa Caterina che riceve le stimmate di Domenico Crespi, detto il Passignano (1559-1638), dove si ritrova una rara immagine seicentesca dei lungarni pisani di tramontana e la copia ottocentesca del Crocifisso di Enrico di Tedice (XIII secolo).

 

img_6426

 

enEnglish

Scopri tutti gli itinerariLascia che l'Arno ti Racconti Pisa
Scegliere Layout di pagina
Posizione Header
Stile di sottomenu