Chiesa di Santi Vito e Ranieri

Stampa

Comunemente chiamata Chiesa di San Vito, è il luogo dove, secondo la leggenda, morì nel 1160 San Ranieri, patrono della città. Ricordata sin dal 1051, fu prima proprietà dei monaci benedettini per poi passare alle monache di Santa Chiara all’inizio del Quattrocento. L’aspetto attuale risale all’intervento di restauro del secondo dopoguerra che riportò l’edificio alle forme architettoniche di fine Settecento. La chiesa presenta una semplice facciata intonacata, con portale sormontato da timpano arcuato e finestrone rettangolare. Sul retro si trova il campanile, costruito nel 1793 su disegno di Roberto Bombicci. Dell’originaria struttura medievale resta soltanto una lapide sepolcrale trecentesca della famiglia Scacceri, mentre sono andati perduti i quadri cinque-seicenteschi e il soffitto ligneo originario.

 

chiesa santi vito e ranieri

 

enEnglish

Scopri tutti gli itinerariLascia che l'Arno ti Racconti Pisa
Scegliere Layout di pagina
Posizione Header
Stile di sottomenu